mercoledì 27 dicembre 2017

LE TRE SANTE E POTENTI SUPPLICHE PER CHI SI TROVA NELLA DURA PROVA

Nel Nome del Padre,
del Figlio
e dello Spirito Santo.

Amen

O mio Gesù, mio Dio e mio Signore, Figlio di Dio e della Beata Vergine Maria, Dio e Uomo, Che con il Sudore del Tuo Preziosissimo Sangue* nell'orto degli Ulivi* Offristi per noi, all'Amato Padre Celeste, la Tua Santissima Passione, Abbi pietà di questo/a Tuo/a figlio/a (inserire il nome) e, per la Tua Divina Giustizia, pur se dovesse meritare il castigo* a causa dei peccati commessi, Riconcilialo/a  con Te* e Accetta in dono, per la sua salvezza, gli affanni, i dolori e le afflizioni* che lo/a opprimono in quest'ora di angoscia e di dura prova.

O Dio Onnipotente e Misericordioso, Concedi questa Grazia, per il Nostro Signore Gesù Cristo, Tuo Figlio, Che Vive e Regna con Te, in Unione con lo Spirito Santo, ora e per  sempre, per tutti i Secoli, dei Secoli.

Amen! Amen ! Amen !

(7 Pater, Ave e Gloria)

O mio Gesù, mio Dio e mio Signore, Figlio di Dio e della Beata Vergine Maria, Dio e Uomo, Tu* Che con mitezza Donasti il Tuo Preziosissimo Sangue* e Moristi per noi sul Tronco della Croce, sottomettendo la Tua Volontà al Padre Celeste, libera l'anima del/la Tuo/a figlio/a  (inserire il nome ) * da ogni peccato* e, in virtù delle Tue Sante Ferite* e per gli infiniti Meriti* del Tuo Santo Martirio, Salvalo/a dalle spiazione delle sue colpe* che possono essere state causa* di perdizione eterna.

O Dio Onnipotente e Misericordioso, Concedi questa Grazia, per il Nostro Signore Gesù Cristo, Tuo Figlio, Che Vive e Regna con Te, in Unione con lo Spirito Santo, ora e per sempre, per tutti i Secoli, dei Secoli.

Amen! Amen ! Amen !

(7 Pater, Ave e Gloria)

O mio Gesù, mio Dio e mio Signore, Figlio di Dio e della Beata Vergine Maria, Dio e Uomo, Tu* Che per l'Immenso Amore Divino* fosti attirato dal Cielo nel Seno della Vergine Benedetta, Condividendo con noi la natura umana* in questa valle di lacrime, Consentendo, quale segno di Grande Amore per noi, di essere condannato a morte, di morire ed essere sepolto, per poi Risorgere, Fa che l'anima del/la Tuo/a figlio/a  (inserire il nome  ), dopo questa dura prova, sia ispirata e salvata* dalla Luce della Tua Divina Sapienza.

O Pietoso Gesù, che Hai donato il Tuo Santo Corpo* come Vero Cibo* e che Hai Versato il Tuo Preziosissimo Sangue* come Vera Bevanda, Tu, Che con la Forza del Tuo Potere Divino* Hai mandato lo Spirito Santo* nei Cuori dei Tuoi Apostoli* e nei cuori di tutti coloro* che sperano e credono in Te, Rimetti, con la Tua Santa Benedizione, i peccati di questo/a Tuo/a fedele figlio/a  (inserire il nome).

O Misericordioso Gesù, Concedi a questo/a Tuo/a figlio/a  (inserire il nome)* il sublime Dono della Salvezza* e della Luce Eterna. Quando Tu vorrai, o Padre Celeste, Accoglilo/a, con la Tua Infinita Misericordia, nel Regno dei Cieli, nella Gloria del Padre Celeste, Che Vive e Regna con Te, in Unione con lo Spirito Santo, per tutti i Secoli, dei Secoli.

Amen! Amen ! Amen !

(7 Pater, Ave e Gloria)

* = stacco di lettura.

La Potente Preghiera, per ottenere Grazie,
va invocata una volta al giorno
per tre giorni consecutivi,
tenendo una candela accesa innanzi a
Gesù Crocifisso.

venerdì 15 dicembre 2017

La profezia di Padre gabriele amorth

Siamo ormai negli ultimi tempi.L’Isis è governato da satana.


Molti sono convinti che l’offensiva avviata dall’Isis non si a causa di una guerra di religione, che colpisca tutto e tutti, ma in realtà non è così come si evince dalle parole del giornalista Magdi Cristiano Allam:

Come da copione i terroristi islamici hanno fatto questa mattina irruzione nel Radisson Hotel di Bamako, capitale del Mali, al grido di “Allah è il più grande”. Come da copione hanno separato gli ostaggi “credenti”, cioè i musulmani, dai “miscredenti”, cioè tutti i non musulmani, facendo recitare loro versetti del Corano. I musulmani sono stati rilasciati, i non musulmani sono stati uccisi o trattenuti.

Cari amici, come è possibile che ci sia ancora tra noi chi sostiene che non sarebbe una guerra di religione? Come è possibile che qualcuno, a partire dal capo di governo Renzi, continua a dire che non saremmo neppure in guerra e che la stessa parola guerra non debba essere pronunciata?

Ha rincarare la dose ci pensa Padre Gabriele Amorth che senza mezzi termini afferma che il califfato è in mano a satana, è lui che tira le fila della inaudita violenza con cui agiscono gli jihadisti.

“Il Califfato è Satana”. Parola di esorcista. Gabriele Amorth in un’intervista a Il Giorno, parla dell’Isis e dell’accanimento dei jihadisti contro i cristiani.

“Le cose accadono prima nelle sfere spirituali, poi diventano concrete su questa terra. I regni spirituali sono solo due. Lo Spirito Santo e lo spirito demoniaco. C’entra perché il male mascherato in vari modi, politiche, religiose, culturali, ha un’unica fonte ispiratrice, il demonio. Da cristiano, combatto la bestia spiritualmente”.

E aggiunge senza mezzi termini: “Anche la politica mondiale che oggi pare priva di risposte di fronte al massacro dei cristiani dovrà combattere l’Isis e lo farà in modo differente”. Poi l’esorcista parla dell’islam: “Se avanza come pare chiediamo cosa ha fatto l’Occidente nel corso degli ultimi decenni. Ha mandato Dio al diavolo. Via le benedizioni dalle scuole, via le croci, via tutto, largo allo squallore”. Infine parla di Satana: “Mi risponde solo quando lo interpello. Ripete che il mondo è in suo potere, e qui dice il vero. Biblicamente parlando, siamo negli ultimi tempi e la bestia è al lavoro freneticamente”.
Fonte: lucedimaria.it

martedì 11 aprile 2017

Misteri Gaudiosi

I MISTERI DEL SANTO ROSARIO

1) L'Annunciazione dell'Angelo a Maria Vergine
2) La Visita di Maria Santissima a Santa Elisabetta
3) La Nascita di Gesù nella grotta di Betlemme
4) Gesù viene presentato al Tempio da Maria e Giuseppe
5) Il Ritrovamento di Gesù nel Tempio

Come si recita il Rosario?

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
O Dio vieni a salvarmi.
Signore, vieni presto in mio aiuto. Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio e ora e sempre,
nei secoli dei secoli. Amen.

Si enuncia ad ogni decina il "mistero", per esempio, nel primo mistero: "l'Annunciazione dell'Angelo a Maria".

Dopo una breve pausa di riflessione, si recitano: un Padre Nostro, dieci Ave Maria e un Gloria.

Ad ogni decina della Corona si può aggiungere un'invocazione.

Alla fine del Rosario vengono recitate le Litanie Lauretane, o altre preghiere mariane.

Padre Nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen

Ave o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del seno tuo, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

Litanie Lauretane

Salve, o Regina, madre di misericordia, vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A te ricorriamo, esuli figli di Eva: a te sospiriamo, gementi e piangenti in questa valle di lacrime.
Orsù dunque, avvocata nostra, rivolgi a noi gli occhi tuoi misericordiosi. E mostraci, dopo questo esilio, Gesù, il frutto benedetto del tuo seno. O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.