giovedì 25 giugno 2015

Il mistero dell’isola di Hy-Brasil, la presunta “Atlantide”













Quest’oggi vi proponiamo una storia molto interessante, affascinante e misteriosa. Tutti conosciamo il mito di “Atlantide” e la sua storia che affascina migliaia di persone, ma pochi sono a conoscenza di un’isola misteriosa chiamata Hy-Brasil che si ritiene essere l’origine del Brasile. Cerchiamo di scoprirne di più guidandovi in questo “viaggio” sorprendente.

Secondo le leggende Hy-Brasil è stata la casa di una civiltà tecnologicamente avanzata, con animali giganti e strade coperte d’oro. L’isola era nota anche per la presenza di alcuni sacerdoti in possesso di una conoscenza universale e con un potere che andava oltre l’immaginazione.
Sebbene Hy-Brasil possa essere ritrovata in molte mappe antiche, la realtà è che non esiste un’isola come quella descritta nei racconti ed inoltre non ci sono le coordinate nei documenti storici per indicare dove si troverebbe quest’isola. Hy-Brasil è semplicemente scomparsa senza lasciare nessuna traccia?
Racconti dell’isola Hy-Brasil

Si dice che l’isola Hy-Brasil sia avvolta da una fitta nebbia, fatta eccezione per un giorno ogni sette anni. Quello sarebbe l’unico giorno nel quale l’isola si “mostrerebbe”.
Sembra che nei secoli una serie di mappe sembravano indicare l’esatta posizione dell’isola. Su queste mappe l’isola si presentava con un fiume centrale stretto che attraversava il suo diametro.

Diverse mappe e descrizioni documentate descriverebbero l’isola nei minimi dettagli, questi racconti risalirebbero al 1300-1800. La prima apparizione dell’isola è documentata 1325 attraverso una mappa creata dal cartografo maiorchino ( di Maiorca ) Angelino Dalorto.
Dalorto individuò l’isola proprio ad ovest dell’Irlanda e questo luogo misterioso venne scoperto anche da San Barrind e St.Brendan durante i loro viaggi, rimanendo impressionati dalla ricchezza del luogo che venne rinominato “La Terra Promessa”.

Alcuni storici riferiscono che il famoso navigatore Pedro Alvares Cabral affermò di aver trovato la leggendaria isola durante un suo viaggio intorno al 1500, ma fu solamente nel 1674 che il capitano John Nisbet ed il suo equipaggio affermarono la reale presenza dell’isola.
Il capitano Nisbet ed il suo equipaggio stavano navigando le acque dell’Irlanda quando una misteriosa nebbia li avvolse. Quando la nebbia si allontanò si trovarono improvvisamente faccia a faccia con una costa rocciosa. Si trovavano di fronte alla leggendaria isola di Hy-Brasil.
Il capitano e la sua truppa decisero di esplorare l’isola trascorrendo un’intera giornata. Durante la visita incontrarono gli abitanti che li ricoprirono d’oro e d’argento.
Successivamente una seconda nave, comandata da Alexander Johnson, venne inviata sull’isola ed anche il secondo gruppo di avventurieri ne confermò la presenza e la versione del capitano Nisbet.

L’ultimo avvistamento documentato di Hy-Brasil risale al 1872, l’archeologo Thomas Johnson Westropp visitò l’isola in tre occasioni, portando anche la sua famiglia.
I registri di Westropp indicarono che l’isola aveva la tendenza a scomparire davanti agli occhi delle persone.
Un’antica civiltà aliena?

Un documentario di History Channel del 2010 dal titolo “Antiche civiltà aliene” prese in considerazione l’isola di Hy-Brasil. Nel 1980 il sergente Jim Penniston vide uno strano oggetto volante atterrare nelle vicinanze della sua base militare. Il sergente Penniston ed un soldato decisero di indagare e mentre si avvicinavano videro un bagliore arancione molto intenso.
Il sergente Penniston decise di avvicinarsi per osservare da vicino l’oggetto misterioso ed a quanto sembra telepaticamente “ottenne” dei codici binari. Il sergente ed il soldato dopo il “contatto” persero i sensi, risvegliandosi direttamente nell’ospedale della base militare.

Dopo un paio di giorni Penniston sentì come l’esigenza di scrivere alcuni codici binari e per paura di essere preso per pazzo nascose le sue scritture per circa 30 anni senza menzionare a nessuno l’accaduto.
History Channel grazie a Nick Ciske, un programmatore di computer, riuscì a decodificare il codice e le risposte furono incredibili.
Il messaggio decodificato sembrava menzionare le coordinate di una zona al di fuori dell’Irlanda occidentale che curiosamente erano legate alla posizione dell’isola di Hy-Brasil.

Il messaggio del testo era questo: “Esplorazione dell’umanità continua per Avanzamento Planetario”
Coordinate “”52a 09’42.532″ N / 13 ° 13’12.69 “W”
Inutile dire che le coordinate ottenute telepaticamente dal sergente Penniston coincidevano perfettamente con la zona dove era stata avvistata l’isola di Hy-Brasil.
Dunque esiste realmente l’isola di Hy-Brasil?

I ricercatori e gli archeologi continuano la ricerca di questa mitica isola. Secondo i più scettici le vecchie mappe mostrerebbero l’isola occidentale dell’Irlanda dove ci sarebbero fondali bassi conosciuti come Porcupine Bank. Questi fondali si creerebbero solamente in alcuni momenti ed appunto gli scettici ritengono che la “famosa” isola di Hy-Brasil non sia nient’altro che questi fondali.

Un’altra possibile teoria è che Hy-Brasil avrebbe “preso” il posto di Atlantide, ritenendo che la posizione possa essere la stessa, ovvero al di là delle colonne d’Ercole ( Gibilterra ).
La posizione presunta di Hy-Brasil è al di là delle colonne e quindi conforme alla posizione di Atlantide come diceva Platone.
Dunque Hy-Brasil e Atlantide sono la stessa cosa? Secondo la posizione e la mitologia probabilmente si…

Scritto da Stefano Sorce

Redazione Segnidalcielo.it

Messico: una crepa nel terreno lunga 1 km


Cosa c’è dietro il misterioso caso delle ragazze di El Carmen de Bolivar?

Il 26 luglio Angie Romero, 13 anni, era con una zia a El Carmen de Bolívar, quando avvertì improvvisamente freddo, vertigini, mal di testa e dolori alle gambe, per qualche minuto ha perso anche la vista. Dopo poco tempo, la crisi tornò, questa volta a scuola, in una calda giornata di Agosto. Gli diedero qualche antidolofico e fu mandata a casa. Il 15 agosto, dopo aver subito quattro ricadute, è stata ricoverata alla Clinica Giovanni Cristini di El Carmen. Domenica scorsa è stata trasferita al Mount Carmel Hospital, dove si trovano ormai decine di ragazze, tutti con gli stessi strani sintomi strani e tutte vaccinatiea pochi mesi fa contro il Papillomavirus umano (HPV). Al momento si contano ben 243 ragazze e un ragazzo sofferenti della misteriosa malattia di Angie a El Carmen de Bolivar.

Del gruppo, 11 sono stati inviati a Bogotà dove hanno rilevato in due pazienti la presenza di piombo nel sangue, malattie cardiovascolari e altre anomalie minori. Questa epidemia, che non ha una spiegazione definitiva, sta scatenando un acceso dibattito sul vaccino, la stesso che hanno ricevuto 2,9 milioni di ragazze e giovani donne in tutto il paese; che ha messo sul banco degli imputati uno dei programmi di punta del Ministero della Salute per combattere un male che ogni anno in Colombia colpisce 6.600 donne nuove e causa 3.500 morti. Cosa sorprendente è che questa presunta reazione al vaccino è un caso eccezionale in Colombia e nel mondo, dove più di 180 milioni di donne sono stati vaccinati contro l’HPV in oltre 120 paesi. E anche se c’è stata qualche polemica, l’Organizzazione mondiale della sanità, che da anni di donne segue milioni di donne sottoposte al vaccino negli Stati Uniti, non ha riscontrato effetti collaterali importanti. Ciò è stato confermato dal Dr. Nubia Muñoz, uno dei maggiori esperti mondiali di cancro cervicale e HPV. “Il vaccino è totalmente affidabile. E’ in costante sorveglianza negli Stati Uniti, nell’Unione europea da parte degli esperti in sicurezza dei vaccini dell’OMS in Svizzera. L’unico effetto riportato finora è dolore nel punto di iniezione “.

Il ministero della sanità colombiano ha deciso di inserire questo vaccino nel programma di immunizzazione pubblica già nel 2012 . In un piano ambizioso, ha acquistato 6 milioni di dosi per vaccinare 3’200.000 ragazze tra i 9 e i 17 anni. La campagna, che è costata 90 milioni di dollari, ha già vaccinato 2’900.000 colombiane senza problemi fino ad ora.

“Mia figlia non osa uscire di casa per paura di avere le vertigini, non può muoversi,  è spaventata e non vuole guardare la TV per evitare di vedere le altre ragazze di El Carmen colpite dalla malattia trattate come pazze. Maria José era una bambina sana fino a quattro mesi fa, il suo problema è dovuto al vaccino “, ha detto Danis Salcedo, la madre di Maria José Lora, 15 anni, che è stato ricoverata in ospedale quattro volte.

Il ministero ha ordinato il monitoraggio quotidiano di ogni paziente per un mese. Tutti i dati scientifici raccolti finora, secondo il Ministero della Salute, e le organizzazioni mediche colombiane hanno chiarito ”che non esiste una diretta, chiara, forte relazione tra il quadro clinico delle ragazze e il vaccino.”

Ma a El Carmen alcuni ritengono che il lotto di vaccino sia stato contaminato o ha avuto problemi di gestione. Un medico locale che ha preferito restare anonimo, ha dichiarato in merito al caso che “i protocolli non sono stati seguiti.” Il Governo ha scartato questa ipotesi, e anche precisato che migliaia di dosi dello stesso lotto sono stati utilizzati in 23 altre regioni senza incidenti. Inoltre secondo gli esperti anche se i vaccini fossero stati troppo esposti al sole, come dicono i genitori delle ammalate ciò ”non comporta alcun rischio per la salute o effetti collaterali. L’unica cosa è che perde efficacia “.

Per ora, le ipotesi del ministero sono due. La prima è che alcuni casi, come ad esempio quello delle ragazze a cui è stato riscontrato piombo nel sangue, potrebbero essere spiegati da qualche fattore ambientale esterno. “Tutti i vaccini contengono alluminio e non piombo, quindi è assurdo pensare che la causa sia nel vaccino.” Tuttavia, come si chiedeva una delle madri se tutti a El Carmen “respirano la stessa aria e prenderono la stessa acqua, perché non abbiamo bambini maschi malati, anziani malati, ma solo le ragazze che hanno ricevuto il vaccino? ».

La seconda ipotesi, la più probabile secondo il ministro, è che tutto è dovuto a una “malattia psicogena di massa”. Come spiegato il dottor Muñoz “è un fenomeno d’isteria di massa, questo non significa che queste ragazze non hanno problemi. Il vaccino provoca dolore e queste voci provocano paura,  l’isteria  è una reazione avente origine nello stato di forte stress. ”

Anche se non si è giunti ancora ad una conclusione definitiva, i ricercatori dicono che è strano che la maggior parte dei casi si siano verificati a scuola nei giorni feriali e in presenza di altre persone. Hanno anche scoperto che i picchi di ricadute hanno coinciso con l’arrivo dei  mass-media arrivo e la visita di alti funzionari. Un funzionario ha aggiunto che la stragrande maggioranza delle ragazze non ha avuto sintomi gravi, è arrivata in ospedale in iperventilazione, ma aveva valori di saturazione di ossigeno normali. Ad alcune è stato somministrato solo un placebo per via endovenosa e i sintomi sono scomparsi. Infine gli stessi sintomi sono accusati anche da due ragazze, un ragazzo e un adulto che non sono stati vaccinati.

Alcuni addirittura vanno oltre e suggeriscono una pressione religiosa perché in alcuni paesi hanno detto che il vaccino è il ‘peccato’. Si sostiene che un vaccino iniettato in un’età così precoce, incoraggi le ragazze alla sessualità precoce. Il ridicolo è che a El Carmen, 52 dei primi 60 casi si sono verificati nella Istituzione Educativa Santo Spirito, gestita da suore benedettine.

Casi del genere avuti in passato non sono passati inosservati. Una dei più clamorosi è quella di Le Roy, una cittadina nello stato di New York, dove 20 ragazze improvvisamente hanno cominciato ad avere tic incontrollabili e violenti. Mentre alcuni incolpavano l’inquinamento e il vaccino HPV, alcuni medici hanno concluso che era una “malattia psicogena di massa”. Ciò è stato confermato dopo che le ragazze sono state isolate, vietandole di utilizzare i social media e parlare ai giornalisti. Tutte sono guarite, tranne una che in realtà aveva la sindrome di Tourette.

A El Carmen, le spiegazioni del ministero non hanno convinto . Decine di persone hanno eretto barricate nelle strade e bruciato pneumatici. Diversi avvocati hanno cominciato a girare per il paese, promettendo un risarcimento di 2/3 milioni di dollari per bambina. La situazione è tesa e ormai sono migliaia i genitori in dubbio se o non vaccinare le loro figlie. La posta in gioco, come ha detto il ministro Gaviria, è la fiducia è uno degli strumenti più importanti per prevenire le malattie.

martedì 23 giugno 2015

La Reincarnazione

Si può credere o meno nella reincarnazione.
Però se non ci si crede, si perde quella parte di spiegazioni che giustificano il mondo, così come lo osserviamo, che rendono ragione alle apparenti ingiustizie e alla sofferenza dei più.

Personalmente ritengo l'idea della reincarnazione, la migliore spiegazione che mi possa riconciliare con un Dio che non conosco, e che dia un senso alla breve vita di una creatura.
Infatti, secondo questa teoria, l'evoluzione di ogni individuo avviene attraverso molte incarnazioni che gli permettono di capire un aspetto particolare della Realtà diversamente non sperimentabile.

Anche se ci si vuole credere, nessuno di noi può avere la pretesa di comprendere il suo meccanismo, se non per principi generali, i quali derivano dalla logica di quello che si osserva; cioè dai movimenti di una natura in evoluzione, ed anche da antiche saggezze, che in mille linguaggi ci allargano il senso dell'esistenza e ci indicano una...possibilità.

Ci viene detto che la morte è una trasformazione, una tappa fondamentale per poter rinnovare la struttura animica che ci ha consentito di sperimentare un aspetto della vita e della realtà.
Succede che dopo la morte e prima della nuova incarnazione, l'individuo esprime e interiorizza ciò che ha imparato sulla terra.
L'aldilà, allora, deve essere inteso come un momento di sintesi, di realizzazione completa di ciò che si è compreso, e una specie di completamento di quello che sono stati i rapporti interrotti, male gestiti o frustrati dagli eventi.
Vivendo tutto questo, realizzando e sciogliendo i propri desideri, l'individuo fa diventare queste cose, parte indissolubile della prorpia coscienza, la quale acquisisce nuove prospettive e nuove tensioni evolutive.

Dunque, quando l'individuo ha esplorato tutti i piani di esistenza, che la sua sensibilità e conoscenza gli hanno permesso, si trova davanti a un ulteriore livello che però intuisce, ma non comprende.
Questa presa di consapevolezza gli crea la necessità e il bisogno di conoscere e capire, e questi gli inducono il desiderio di incarnarsi per poter successivamente, proseguire ancora più in alto.

Dopo la nuova incarnazione, infatti, ripeterà quel percorso, vivendo situazioni sempre più raffinate fino ad arrivare là dove precedentemente si era dovuto fermare; ma questa volta procede oltre, fino a dove ancora, troverà qualcosa di "inconoscibile" che lo indurrà di nuovo a reincarnarsi per acquisire quegli strumenti che gli permetteranno di conoscerlo.

Questo ciclo di incarnazioni porterà a maturare una coscienza tale che, ad un certo punto l'individuo si accorgerà che non ha più bisogno di ritornare a reincarnarsi, ma è in grado di proseguire autonomamente la sua evoluzione, in piena consapevolezza e coscienza.

L'evoluzione continua, dunque, con modalità e ampiezza che non è facile descrivere.
L'obbiettivo, comunque, è la sensazione di essere un tutt'uno col Cosmo, e, poi, ancora oltre... verso ciò che non possiamo nè capire nè immaginare, che è l'Assoluto, Dio.

E' possibile tutto questo?
Per quanto si possa negare o accettare, rimane un fatto di fede, sia nella negazione che nell'accettazione. Però, se si accetta, questa ipotesi ha il vantaggio di avere dei presupposti di buon senso, e che non tradiscono nè quello che ci indica la logica, nè quello che ci suggerisce il cuore.



Automatismo del Karma


Il principio di vita che genera la pianta, l’animale e l’uomo è trascendente e immanente al tempo stesso, in quanto ciò che noi vediamo di un essere, è solo il suo aspetto immanente, e l’immanenza non è solo quella materiale, ma anche quella animica che nasce cresce e muore in dimensioni oltre la materia più densa e il cui principio vitale si reincarna per rinascere (accresciuto), crescere e morire di nuovo.

Il karma lavora su tutto questo. Non è una legge della sola materia, ma è universale e procede anche in piani di esistenza che noi non riusciamo neanche a immaginare.
Inoltre il karma include anche la morte, fosse anche per aver bevuto una bibita ghiacciata. La morte e la successiva esistenza insegneranno a non bere bibite ghiacciate; se non lo si imparerà, dovremmo ancora avere mal di pancia e, ancora, se necessario, morire per congestione.
Ecco l’automatismo che porta al miglioramento, con la nostra volontà, se le scelte sono quelle giuste (cioè in linea con le leggi di questo Cosmo), o con le ripetute esperienze negative, se le scelte sono quelle sbagliate.

La scelta e la volontà sono parte dell'automatismo perchè lo si può subire con decisioni che derivano dai nostri bisogni o superare con scelte che superano i nostri bisogno a favore di altri.
L'esercizio della nostra volontà e libertà, sta proprio nel superare il bisogno, nell'affrancarci dal meccanismo Karmico insito nell'automatismo.

La vita è espressione, movimento, quindi deve essere immessa in un dinamismo con delle leggi e dei processi di manifestazione che ne rendano l'essenza e la dinamicità. Ecco allora che l'Assoluto, nell'illusorio frazionamento, si esprime con una nascita, un'evoluzione, una trasformazione attraverso la morte in un crescendo di espressione di coscienza fino alla completa realizzazione del tutto-frazionato per arrivare al Tutto-Uno.

Questo modo d'essere dell'Assoluto (necessario affinchè l'Assoluto non sia un monolito senza espressione) siamo noi, cioè le individualità che nascono attraverso le forme di vita più elementari fino ad arrivare all'uomo e procedere oltre in espressioni di coscienza sempre più ampie e raffinate.

Lo spirito, cioè l'essenza di tutto questo, è sempre stato e sempre sarà al di là dello spazio-tempo che ci caratterizza in questa fase evolutiva.
Un giorno, noi ci riconosceremo in Lui, rendendoci conto che non ne siamo mai stati veramente separati, ma saremo consapevoli che abbiamo compiuto l'atto della vita nel conoscere il tutto per identificazione e non per percezione. Per questo ci identifichiamo nel relativo e nel frazionato; per renderlo alla coscienza e "all'essere".Il karma e i piani di esistenza fanno parte di questo relativo e ne sono le modalità.

Dunque il karma non lega, ma insegna; rende evidenti gli errori, costringe l'individuo a muoversi se si fosse cristallizzato, aiuta chi ignora a conoscere. E' la grande legge cosmica della giustizia divina che ci porterà a riconoscerci in Lui.
Tutto è perfetto nella sua funzione ed espressione, come è perfetto il germoglio pur non essendo il fiore o il selvaggio per non essendo il santo o l'uomo pur non essendo Dio.

Fonte:www.esoterismoemisteri.com

lunedì 22 giugno 2015

Vede il fantasma del suo cane

12 mesi fa Claire aveva un cuore triste perchè il suo cane Kurt aveva ottenuto l'eutanasia a causa di un tumore al cervello. Da quel giorno Claire piange ogni giorno per  la grande perdita, che strappò il cuore in mille pezzi.
Ma nessuno sapeva del suo tragico destino.



















Ma dal momento che Kurt non c'è più, continuano ad accadere nella casa di Claire cose molto strane. Per settimane sente dopo essere tornata a casa abbaiare Kurt - anche se lui è morto da settimane. Lei sente ancora la presenza del suo protettore. All'improvviso Claire soffre di angina grave.
Questo è Claire, malato a letto - 12 mesi dalla morte di Kurt.













Claire deve rimanere a letto per 2 settimane. Ora ci manca Kurt più che mai.
Una sera Claire si trova su una telecamera di sorveglianza.













Qui sotto il video emozionante



domenica 14 giugno 2015

SANT'ANTONIO DA PADOVA

BREVE TREDICINA A SANT' ANTONIO
Si tratta di una delle devozioni caratteristiche al Santo di Padova alla cui festa ci si prepara per ben tredici giorni (invece dei soliti nove giorni della novena). La devozione ha origine dalla convinzione popolare che il Santo conceda ogni giorno ai suoi devoti ben tredici grazie e anche dal fatto che la sua festa ricorre proprio il 13 del mese; così per suo merito il tredici è diventato un numero che porta fortuna.


1. O glorioso sant'Antonio, che hai avuto da Dio il potere di risuscitare i morti, risveglia l'anima mia dalla tiepidezza e ottienimi una vita fervorosa e santa.
Gloria al Padre...

2. O sapiente sant'Antonio, che con la tua dottrina sei stato luce per la santa Chiesa e per il mondo, illumina l'anima mia aprendola alla divina verità.
Gloria al Padre...

3. O pietoso Santo, sempre pronto a soccorrere i tuoi devoti, soccorri anche l'anima mia nelle attuali necessità.
Gloria al Padre...

4. O generoso Santo, che accogliendo la divina ispirazione, hai consacrato la tua vita al servizio di Dio, fa' che io ascolti docilità la voce del Signore.
Gloria al Padre...

5. O sant'Antonio, vero giglio di purità, non permettere che la mia anima resti macchiata dal peccato, e fa' che viva nell'innocenza della vita.
Gloria al Padre...

6. O caro Santo, per la cui intercessione tanti infermi ritrovano la salute, aiuta la mia anima a guarire dalla colpa e dalle inclinazioni cattive.
Gloria al Padre...

7. O S. Antonio, che ti sei prodigato per salvare i fratelli, guidami nel mare della vita e dammi il tuo aiuto perché possa giungere al porto della salvezza eterna.
Gloria al Padre...

8. O compassionevole S. Antonio, che durante la vita hai liberato tanti condannati, ottienimi la grazia di essere sciolto dai legami del peccato per non essere riprovato da Dio nell'eternità. Gloria al Padre...

9. O santo Taumaturgo, che hai avuto il dono di ricongiungere ai corpi le membra recise, non permettere che io mi separi mai dall'amore di Dio e dall'unità della Chiesa. Gloria al Padre..

10. O soccorritore dei poveri, che ascolti quanti ricorrono a te, accogli la mia supplica e presentala a Dio affinché egli mi doni il suo aiuto.
Gloria al Padre...

11. O carissimo Santo, che ascolti tutti quelli che ricorrono a te, accogli con bontà anche la mia preghiera, e presentala a Dio affinché io sia esaudito.
Gloria al Padre...

12. O sant' Antonio, che sei stato apostolo instancabile della parola di Dio, fa' che io possa dare testimonianza della mia fede con la parola e con l'esempio.
Gloria al Padre...

13. O amatissimo sant'Antonio, che a Padova hai la tua tomba benedetta, guarda alle mie necessità; parli a Dio per me la tua lingua miracolosa affinché io possa essere consolato ed esaudito.
Gloria al Padre...

Prega per noi, Sant'Antonio di Padova
E saremo fatti degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo

Dio onnipotente ed eterno, che in sant'Antonio di Padova hai dato al tuo popolo un insigne predicatore del Vangelo e un patrono dei poveri e dei sofferenti, concedi a noi, per sua intercessione, di seguire i suoi insegnamenti di vita cristiana e di sperimentare, nella prova, il soccorso della tua misericordia. Per Cristo nostro Signore. Amen.



LITANIE A SANT' ANTONIO DA PADOVA

Signore, pietà Signore, pietà
Cristo, pietà Cristo pietà
Signore, pietà Signore pietà
Cristo, ascoltaci Cristo ascoltaci
Cristo, esaudiscici Cristo esaudiscici
Padre celeste, Dio abbi pietà di noi
Figlio redentore del mondo,Dio abbi pietà di noi
Spirito Santo, Dio abbi pietà di noi
Santa Trinità, unico Dio abbi pietà di noi

Santa Maria prega per noi
S. Madre di Dio prega per noi
Santa Vergine delle vergini prega per noi
Sant'Antonio: martire di desiderio prega per noi
Sant'Antonio: sublime per contemplazione prega per noi
Sant'Antonio: esempio di semplicità prega per noi
Sant'Antonio: esempio di castità prega per noi
Sant'Antonio: esempio di mitezza prega per noi
Sant'Antonio: ricco di prudenza prega per noi
Sant'Antonio: ricco di temperanza prega per noi
Sant'Antonio: ricco di fortezza prega per noi
Sant'Antonio: fervido nella carità prega per noi
Sant'Antonio: generoso nell'amore prega per noi
Sant'Antonio: amante della pace prega per noi
Sant'Antonio: nemico dei vizi prega per noi
Sant'Antonio: disprezzatore della vanità prega per noi
Sant'Antonio: modello di ogni virtù prega per noi
Sant'Antonio: gemma dei confessori prega per noi
Sant'Antonio: predicatore insigne del Vangelo prega per noi
Sant'Antonio: predicatore della grazia prega per noi
Sant'Antonio: apostolo di ogni virtù prega per noi
Sant'Antonio: dottore evangelico prega per noi
Sant'Antonio: dottore della verità prega per noi
Sant'Antonio: arca del testamento prega per noi
Sant'Antonio: vincitore del demonio prega per noi
Sant'Antonio: mirabile operatore di miracoli prega per noi
Sant'Antonio: protettore delle cose perdute prega per noi
Sant'Antonio: potente contro la lebbra prega per noi
Sant'Antonio: potente contro ogni infermità prega per noi
Sant'Antonio: potente contro la morte prega per noi
Sant'Antonio:  consolatore degli afflitti prega per noi
Sant'Antonio: emulo del Padre S. Francesco prega per noi
Sant'Antonio: immagine di Gesù Cristo prega per noi
Sant'Antonio: gloria del Portogallo prega per noi
Sant'Antonio: letizia dell'Italia prega per noi
Sant'Antonio: onore della Chiesa prega per noi
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,
perdonaci, o Signore
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,
esaudiscici, o Signore
Agnello dì Dio, che togli i peccati del mondo,
abbi pietà di noi



INVOCAZIONE A SANT' ANTONIO
(di san Bonaventura)

Ricordati, o caro sant'Antonio, che tu hai sempre aiutato e consolato chiunque è ricorso a te nelle sue necessità.

Animato da grande confidenza e dalla certezza di non pregare invano, anch'io ricorro a te, che sei così ricco di meriti davanti al Signore. Non rifiutare la mia preghiera, ma fa' che essa giunga, con la tua intercessione, al trono di Dio.

Vieni in mio soccorso nella presente angustia e necessità, e ottienimi la grazia che ardentemente imploro, se è per il bene dell'anima mia...

Benedici il mio lavoro e la mia famiglia: tieni lontane da essa le malattie e i pericoli dell'anima e dei corpo. Fa' che nell'ora del dolore e della prova io possa rimanere forte nella fede e nell'amore di Dio. Amen.



PREGHIERA A SANT' ANTONIO DA PADOVA

O gran Santo, chiamato comunemente il Santo di Padova ma degno di essere nominato il Santo del mondo, perchè in ogni terra si onora il vostro merito, e tanti altari s'alzano al vostro nome, quanti sono i cuori degli uomini, deh! non sdegnate di ricevere anche i piccoli tributi della mia divozione e d'accogliermi sotto il vostro patrocinio. Voi che di frequente stringeste nelle braccia il Celeste Bambino, e ve l'accostaste al seno, riconducetelo in questo mio cuore, donde più volte l'ho scacciato peccando; ma che non parta mai più dandomi perseveranza in servirlo, e gratitudine in riamarlo.



PREGHIERA A SANT' ANTONIO PER QUALUNQUE BISOGNO

Indegno per le colpe commesse di comparire davanti a Dio
Vengo ai tuoi piedi, amorosissimo Sant’Antonio,
per implorare la tua intercessione nella necessità in cui verso.
Siimi propizio del tuo possente patrocinio,
liberami da ogni male, specie dal peccato,
e impetrami la grazia di……………
Caro Santo, sono anch’io nel numero dei tribolati
che Dio ha commesso alle tue cure, e alla tua provvidente bontà.
Sono certo che anche io per mezzo tuo avrò quanto chiedo
e così vedrò calmati i miei dolori, confortate le mie angustie,
asciugate le mie lacrime, ritornato alla calma il mio povero cuore.
Consolatore dei tribolati
non negarmi il conforto della tua intercessione presso Dio.
Così sia!



PREGHIERE A SANT' ANTONIO PER LA FAMIGLIA

O caro sant'Antonio, a te ci rivolgiamo per chiedere la tua protezione
su tutta la nostra famiglia.

Tu, chiamato da Dio, lasciasti la tua casa per consacrare la vita al bene del prossimo, e a tante famiglie venisti in aiuto, anche con interventi prodigiosi, per riportare ovunque serenità e pace.

O nostro Patrono, intervieni in nostro favore: ottienici da Dio la salute del corpo e dello spirito, donaci un'autentica comunione che sappia aprirsi all'amore verso gli altri; fa' che la nostra famiglia sia, sull'esempio della santa Famiglia di Nazaret, una piccola chiesa domestica, e che ogni famiglia nel mondo diventi un santuario della vita e dell'amore. Amen.



Glorioso Sant’Antonio
Invitto propugnatore delle verità cattoliche e della fede di Gesù Cristo,
tesoriere e distributore di grazie e di portenti,
con tutta umiltà e fiducia
vengo ad implorare il tuo patrocinio in vantaggio della mia famiglia.
Io la metto oggi nelle tua mani, accanto a Gesù Bambino.
Tu assistila nelle sue temporali necessità;
Tu tieni lungi da essa il calice dei dolori e delle amarezze.
Che se non le potesse sempre e del tutto evitare,
almeno ottienile il merito della pazienza e della rassegnazione cristiana.
Soprattutto poi, salvala dall’errore e dal peccato!
Tu sai, o caro Santo, che i tempi che corrono
Sono avvelenati dall’indifferenza e dalla incredulità,
che gli scandali e le bestemmie insolentiscono per ogni dove;
deh! che non ne resti contaminata la mia famiglia;
ma vivendo sempre fedele alla legge di Gesù Cristo,
e ai dettami della Chiesa Cattolica,
meriti un giorno di ritrovarsi tutta riunita
a godere il premio dei giusti in Paradiso.
Così sia!



AFFIDAMENTO DEI BAMBINI A SANT' ANTONIO

O sant'Antonio, ci rivolgiamo a te per mettere sotto la tua protezione ciò che abbiamo di più caro e prezioso: i nostri figli.

A te, immerso nella preghiera, apparve Gesù Bambino, e, mentre lasciavi questo mondo confortato dalla visione dei Signore, i bambini diffondevano l'annuncio della tua morte beata: rivolgi il tuo sguardo a questi fanciulli che ti affidiamo perché tu li aiuti a crescere, come cresceva Gesù, in età, sapienza e grazia.

Fa' che essi conservino l'innocenza e la semplicità di cuore; concedi che abbiano sempre accanto l'affetto premuroso e la guida saggia dei genitori. Vigila su di loro perché, progredendo negli anni, arrivino alla completa maturità e, come cristiani, diano testimonianza di una fede esemplare.

O sant'Antonio nostro patrono, sii vicino a tutti i bambini e conforta anche noi con la tua continua protezione. Amen.



PREGHIERA DELLO STUDENTE
A SANT’ANTONIO DI PADOVA

O amabile S. Antonio,
che in premio della tua profonda umiltà
e angelica purezza
meritasti da Dio il dono della sapienza,
con cui approfondisti i più reconditi misteri
e li svelasti alle moltitudini
con la tua meravigliosa predicazione.
Volgi uno sguardo benigno su di me
e sopra i miei studi,
fa che io conosca il mio nulla
e mi conservi casto di mente e di corpo
per ottenere dal Signore la benedizione
necessaria
per il buon esito dei miei studi e dei miei esami,
a gloria Sua e a bene dell’anima mia.
Amen!



PER LA CONVERSIONE DI UN FIGLIO

O mio tenerissimo protettore Sant’Antonio,
che durante la tua vita mortale tanto zelo avesti per la salvezza delle anime,
ti muova a pietà l’angoscioso cuore di una madre (di un padre),
straziato alla vista dell’indifferenza religiosa del proprio figlio.
Tu sei il ritrovatore delle cose perdute, fa trovare al figlio mio
quel retto sentiero religioso che io gli insegnai,
e per il quale egli, prima che le ree massime del mondo
ammorbassero la sua esistenza, camminava con tanta mia consolazione.
Deh! caro Santo,  tu che tante volte dissipasti le tempestose nubi del cielo
e svelasti gli inganni del demonio, fa che torni il sereno in quell’anima.
Svela le insidie del maligno Perché conosca la sua miseria spirituale,
e, qual figlio prodigo rinsavito, ritorni fra le braccia del Padre Celeste,
per non dipartirsene mai più.
Questa la grazia che da Te aspetto! Tu me la devi ottenere!



PER LA CONVERSIONE DI UNA PERSONA CARA

Amabile Sant’Antonio,
che fosti pieno di santa carità per i poveri peccatori
e non risparmiasti fatiche, orazioni e penitenze per richiamarli a Dio,
vieni in mio soccorso,baiutami a convertire quella persona cara al mio cuore,
ma non cara a Dio per la sua vita disordinata.
Tu sai che essa non è del tutto cattiva.
Ha cuore, sente compassione dei miserabili e procura di aiutarli,
ama la propria famiglia e ne cerca tutto il bene.
Ma, infelice, mentre si interessa degli altri, trascura se stessa;
mentre si intenerisce alle altrui miserie temporali, non cura le sue spirituali.
E’ una povera cieca, e tocca a te, o tenerissimo Santo,
a impetrarle lume da Dio.
E’ una pecorella smarrita!
Deh! riconducila tu all’ovile del buon Pastore.
Deh! falle sentire tutta l’abiezione in cui è caduta, toccale il cuore,
così che domandi a Dio e ottenga perdono e pace.
O caro Santo, ti prego!
Non negarmi questa importantissima grazia!



PER UNA PERSONA IMFERMA

Mi prostro ai tuoi piedi, o mio protettore Sant’Antonio,
e ti presento un’umile ma fervida preghiera
per quella persona, pur tua devota, che giace oppressa da fiero malore
che ne minaccia la vita.
Tu che hai un cuore benefico, tu che sei il Taumaturgo di tutti i tempi,
deh! volgi uno sguardo di compassione a quell’infelice,
ascolta le sue lacrimevoli voci,
e con la tua potente intercessione sollevala dal suo male e guariscila.
Parla a Gesù, parla a Maria, per lei.
Dalla loro bontà, per tua intercessione, si aspetta
la perduta sanità del corpo, e altre grazie spirituali.
Se le otterrà, non se ne servirà a scopo di male,
ma se ne gioverà per attendere con maggiore proposito
alla santificazione dell’anima sua.



PREGHIERA A SANT' ANTONIO NELL'AFFLIZIONE

Amorosissimo Sant’Antonio, tenero protettore delle anime afflitte,
io mi prostro umilmente davanti alla tua immagine
con il cuore straziato.
Nella piena dei mali che mi opprimono
a chi posso rivolgermi per avere tranquillità e pace,
se non a te che sei lo speciale ritrovatore delle cose perdute?
E qual motivo di confidenza e di speranza
non devo avere in te che tutti invocano il Santo dei miracoli?
Nello splendore della gloria, ove Dio volle premiare le tue eroiche virtù,
non puoi dimenticare chi soffre.
Mentre sulla terra fosti tutto carità per il prossimo, e per accorrere in suo aiuto
rompesti spessissimo le leggi della natura e operasti i più insigni prodigi,
è possibile che ora, e solamente per me,tu abbia a negare la tua intercessione?
Il mondo abbandona i suoi amici nel tempo della sventura!
Per te, tenerissimo amico di Dio, è questo il tempo
in cui concedi più spesso i tuoi soccorsi.
Ebbene, caro Santo, tu vedi quali pene io soffra
e quali angustie mi opprimono.
Sii, te ne prego, il mio amoroso e potente protettore:
sollevami da tanti affanni, perché io non ne posso più!
Vedi che sono in procinto di soccombere sotto il peso di tante sventure che mi tormentano e di tanti nemici che mi assediano.
Intorno a me non veggo che tenebre, desolazione e tempeste:
un raggio di speranza lo trovo solo nel tuo valevole patrocinio.
Potresti lasciarmi deluso?
Se Dio, per i suoi imprescrutabili fini, non vuol togliermi da sì fiero travaglio,
ottienimi almeno la forza necessaria e la grazia di accettare tali pene con rassegnazione, di sopportarle con pazienza,di soffrirle in espiazione dei miei peccati,
per soddisfare la divina giustizia, e per meritare un giorno
la ricompensa e la gloria dei Santi
Così sia!



PREGHIERA PER LA SCELTA DELLO STATO

O sapientissimo Sant’Antonio,
tu sai quanto importi al bene temporale
ed eterno di un’anima,
la savia e prudente scelta dello stato.
Ecco io mi trovo dinanzi a questo interessantissimo affare,
e comprendo bene che, se mi mettessi per altra via
da quella segnatami dalla Provvidenza,
avrei a pentirmene in questo mondo e, forse, nell’altro.
Ho bisogno di lume e di grazia!
E che meglio di te potrà ottenermene, o mio tenerissimo Protettore?
No, io non voglio fare di mio capriccio;
ma mentre dipenderò da coloro che hanno da Dio il compito di dirigermi,
porgo umile e calda preghiera a te,perché illumini essi e me,
così che lo stato che abbraccerò,
sia quello a cui il Signore mi chiama!
Non l’interesse, l’amor proprio, lo spirito del mondo,
abbiano alcuna parte nella mia scelta;
ma fa che io cerchi in essa
soltanto la gloria di Dio
e il bene dell’anima mia.
Amen!



PREGHIERA A SANT' ANTONIO PER DOMANDARE LA PURITA'

O purissimo Sant’Antonio,
se tutti gli uomini portano il prezioso tesoro della purità
in fragilissimo vaso che corre ad ogni istante pericolo di rompersi,
o di essere rubato da scaltri nemici,
quanto non devo temere io, che da una parte conosco la mia debolezza e,
dall’altra, i pericoli a cui spesso, anche senza volerlo, mi trovo esposto!
Caro Santo, tu che fanciullo mettesti la tua verginità
sotto la tutela di Maria Immacolata,
 e fosti poi sì geloso custode di quest’angelica virtù.
da essere ognora assomigliato ad un candidissimo giglio, e stimato un vero angelo,
abbi pietà di me che sono in continue lotte col senso ribelle,
e impetrami che non abbia giammai a macchiare così bella virtù!
Tieni lontano da me tutti i cattivi pensieri, tutti i desideri sensuali,
tutte le affezioni sregolate.
Dammi la purità della mente e del cuore; santificami così nell’anima e nel corpo.
E se il tuo solo alito ottenne ad un’anima
che era moltissimo travagliata da impuri fantasmi e da fiere tentazioni,
la tranquillità e la calma di spirito, deh!, te ne prego,
ottieni anche a me una somigliante grazia;
non lasciarmi più a lungo esposto a fiera lotta, perché io sono debole.
Questa grazia la voglio da te, purissimo Santo,
e, per tua intercessione, da Maria Immacolata.
Fammela per carità, perche è troppo giusto il desiderio e
la ferma volontà mia di non offendere mai più il Signore,
e di venire un giorno a godere il premio promesso
ai puri di cuore.



PREGHIERA DOPO AVER OTTENUTO LA GRAZIA

Glorioso Taumaturgo, Padre dei poveri,
per il gran dono ottenuto di avere il Cuor Vostro attento alle miserie degli infelici,
Voi che, prodigiosamente, avete scoperto il cuore di un avaro immerso nell’oro,
Voi che offriste al Signore le nostre suppliche e ne impetraste l’esaudimento,
gradite in segno della nostra riconoscenza
l’obolo che deponiamo ai Vostri piedi in soccorso alla sventura.
Torni a vantaggio dei sofferenti, come a nostro vantaggio;
agli uni e agli altri soccorrete, con l’usata benevolenza,
aiutandoci nelle necessità temporali,
ma più ancora provvedete alle nostre necessità spirituali,
adesso e nell’ora della nostra morte.
Amen!



SI QUAERIS MIRACULA

Si quaeris miracula
mors, error, calamitas,
demon, lepra fugiunt
aegri surgunt sani.

Cedunt mare, vincula
membra, resque perditas,
petunt et accipiunt
juvenes et cani.

Pereunt pericula,
cessat et necessitas,
narrent hi qui sentiunt,
dicant Paduani.

Cedunt mare, vincula, ect.

Gloria Padri et Filio et Spiritui Sancto.

Cedunt mare, vincula ecc.

V. Ora pro nobis, beate Antoni,
R. Ut digni efficiamur promissionibus Christi.

Oremus:
Ecclesiam tuam, Deus, beati Antonii Confessoris tui commemoratio votiva laetificet, ut spiritualibus semper muniatur auxiliis et gaudiis perfrui mereatur aeternis. Per Christum Dominum nostrum. Amen

SE CERCHI I MIRACOLI
(traduzione del "Si quaeris")

Se cerchi i miracoli, ecco messi in fuga la morte, l'errore, la calamità e il demonio; ecco gli ammalati divenir sani.

Il mare si calma, le catene si spezzano; i giovani e i vecchi chiedono e ritrovano la sanità e le cose perdute.

S'allontanano i pericoli e scompaiono le necessità: lo attesti chi ha sperimentato la protezione del Santo di Padova.

Il mare si calma, le catene si spezzano; i giovani e i vecchi chiedono e ritrovano la sanità e le cose perdute.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.

Il mare si calma, le catene si spezzano; i giovani e i vecchi chiedono e ritrovano la sanità e le cose perdute.

Sant'Antonio, prega per noi.
E saremo fatti degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo
O Dio, il ricordo di sant'Antonio, dottore evangelico della Chiesa, allieti la tua famiglia, affinché, forte del suo spirito, meriti di godere un giorno la felicità eterna del cielo. Per Cristo nostro Signore. Amen.